Sistema Its Nazionale

CARATTERISTICHE

Gli ITS – acronimo di Istituti Tecnici Superiori – sono percorsi di specializzazione tecnica post Diploma, valida alternativa ai percorsi universitari. Offrono un percorso biennale di studi di livello terziario (post diploma) parallelo a quello offerto dalle Università ma vi si differenziano per l’alta specializzazione tecnica derivante da un’impostazione che prevede, all’interno dei 4 semestri di studio, almeno il 30% di ore in pratica professionale svolte direttamente presso aziende ospitanti i tirocini formativi – stage obbligatorio – e almeno il 50% dei docenti di estrazione dal mondo del lavoro. Gli ITS sono Fondazioni di partecipazione costituite da soggetti pubblici e privati quali Imprese, Enti Locali, Università o Centri di ricerca scientifica e tecnologica e garantiscono una formazione definita advanced or higher vocational training nella classificazione internazionale standardizzata UNESCO equiparabile ai programmi di livello 5 e identificati come percorsi di istruzione terziaria a ciclo breve, usualmente concepiti per fornire ai partecipanti conoscenze e competenze professionali. Divenuti operativi solo a partire dal 2010 grazie alla Legge 40 del 2007, hanno ispirazione europea: si rifanno ad altre esperienze quali ad esempio le università di scienze applicate in Germania (Fachhochschulen) le scuole universitarie professionali svizzere, il diploma tecnico superiore o il diploma universitario di tecnologia francesi (Brevet Technicien Supérieur o Diplôme Universitaire de Technologie).  Gli ITS puntano non solo a fornire un’offerta formativa altamente specializzata e professionalizzante di elevato valore, ma anche a colmare il gap tra mondo dell’istruzione e della formazione e mondo produttivo: l’obiettivo di formare i nuovi professionisti del domani direttamente sul campo, nel mondo del lavoro, è perseguibile infatti proprio grazie a collaborazioni e partnership con Aziende e Imprese che hanno un ruolo chiave nel dare indicazioni su professioni e competenze che il mercato richiede. A conclusione del percorso di studi, l’allievo che ha frequentato per almeno l’80% e supera delle prove di valutazione, consegue il “Diploma di Tecnico Superiore“, rilasciato dal MIUR sulla base di un modello nazionale; corrisponde al V livello del Quadro europeo delle qualifiche ed è corredato dall’EUROPASS diploma supplement per favorire la circolazione in ambito nazionale ed europeo. Il conseguimento del titolo consente l’accesso ai pubblici concorsi nonché il riconoscimento di CFU, in base alla legislazione vigente in materia. Il modello ITS si dimostra vincente per il placement favorito proprio dal modello di studio: a un anno dal diploma, l’82,5% dei diplomati ITS del 2016 ha trovato lavoro; per l’87,3% in perfetta attinenza tra ambito occupazionale e percorso concluso (dati aprile 2018, INDIRE).

Per approfondimenti:

*  (In Puglia non sono presenti gli ITS che sviluppano le aree 1 e 3).

COME ISCRIVERSI

Requisiti per accedere ai Corsi ITS:

  • essere in possesso di Diploma di Istruzione Secondaria Superiore;
  • superare una selezione d’ingresso;
  • adeguate conoscenze di lingua inglese;
  • avanzate competenze informatiche.

Gli ITS organizzano specifici corsi per colmare eventuali dislivelli.